Anonimo

chiede:

Gentile Dott.,
dopo cinque tentativi di icsi, per un totale di 10 embrioni trasferiti, sono
rimasta incinta seguo il protocollo prometrium 3 ovuli al giorno, mezza
aspirinetta, calcio levolfolato, polase per un pò. Tutto sembra procedere
per il meglio il beta cresce sempre di più alla quinta settimana si vede
camera gestazionale e battito cardiaco, alla 5 settimana crescita dell’embrione da 2.9mm alla settimana 13.8.mm ma nessun battito, le lascio
immaginare il dolore che ho provato e che sto provando una parte di me è
morta in quell’istante. Ho effettuato l’esame del Beta che risultato a 11848
e il successivo a 11245 non c’era speranza effettuato all’altra ecografia
ma tutto è invariato il battito non c’è. Ho effettuato un raschiamento.
Le preciso che il transfer è stato effettuato il 16 novembre 2005 con tre
embrioni di 1 e 2 qualità e di aver effettuato eliminazione di un subsetto
di pochi millimetri in day hospital (taglio con le forbici) dopo aver già
fatto un intervento di laparoscopia di utero setto nel 2003. Dopo isteroscopia si è visto un ulteriore mozzo di setto e così è stato
eliminato. Dopo ho fatto il ciclo di icsi e subito sono rimasta incinta, non
ho avuto nessuna perdita, solo dolori al basso ventre la sera, ma ogni tanto
prendevo spasmex.
Quale la causa, e soprattutto quali esami fare prima di fare un altro
tentativo? Dopo quanto tempo riprovare? Ho trentasei anni e sono
disperata. Dagli esami fatti risulta un ovaio policistico e il seme di mio
marito un po’ lento.

Redazione

Redazione

risponde:

Qualunque gravidanza ha un certo rischio di esitare in un aborto e purtroppo
la sua non fa eccezione. Direi che lei ha fatto finora tutto quanto per
migliorare la fertilità e ottenere una gravidanza e ci è anche riuscita. Se
la sfortuna ci ha messo lo zampino, non è detto che debba necessariamente
ripetersi all’infinito. Quel setto cui accenna e che è stato finalmente
eliminato poteva costituire una causa di infertilità e ora non resta che,
stringere i denti, e riprovare, sperando in miglior fortuna. Ascolti i suoi
curanti. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo