Vanessa, significato e origine del nome

Scopriamo origine e significato del nome Vanessa, che è frutto di una creazione... Letteraria.

Vanessa, diffuso in molti Paesi del mondo, è un nome di creazione piuttosto recente, essendo stato inventato dallo scrittore Jonathan Swift – lo stesso de I viaggi di Gulliver -, che lo ha attribuito alla protagonista del poemetto autobiografico Cadenus and Vanessa del 1726; Swift lo creò ridisponendo le sillabe iniziali del nome e del cognome della sua amante Esther Vanhomrigh.

In seguito il nome venne usato da Fabricius, che era un ammiratore di Swift, per designare un genere di farfalle, chiamate appunto le vanesse; per le persone il nome rimase piuttosto raro fino alla metà del XX secolo, quando conobbe una certa popolarità; nel nostro Paese approdò dapprima come esoticismo, e poi sempre più spesso soprattutto per la grande fama dell’attrice Vanessa Redgrave.

Oltre alla già citata Redgrave, a portare questo nome sono le attrici Vanessa Hudgens, Vanessa Gravina, Vanessa Incontrada, Vanessa Paradis, o la ginnasta italiana Vanessa Ferrari.

In Italia negli ultimi anni il nome appare piuttosto in calo: nel 2020 sono state chiamate così 166 neonate.

In virtù della sua recente creazione parliamo ovviamente di un nome adespota, dato che non esistono sante o beate che lo portano; pertanto, l’onomastico può essere genericamente festeggiato il 1° novembre, in occasione di Ognissanti.

 

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie