Sasha, significato e origine del nome

Scopriamo origine e significato del nome Sasha, che può essere usato indifferentemente per entrambi i generi.

Nome molto diffuso nel mondo slavo e russo, Sasha, variante di Saša, è un ipocoristico (vezzeggiativo-diminutivo) dei nomi russi Aleksandr (Александр) e Aleksandra (Александра), e di altre forme slave dei nomi Alessandro e Alessandra, equiparabile appunti ai nomi italiani Alessandro o Alessandra. Secondo il linguista Vladimir Nikonov, questi nomi, con le loro varianti, divennero particolarmente popolari nella lingua russa per ricordare l’eroe nazionale Aleksandr Nevskij (1220-1263), santo celebrato dalla Chiesa ortodossa russa.

Il significato del nome Sasha, peraltro attribuibile sia al maschile che al femminile, è il medesimo dei nomi da cui deriva ed è variamente interpretato come “protettore di uomini”, “difensore di uomini”, oppure “che presta soccorso agli uomini”.

Il nome è stato adottato in altre lingue europee non slave, con grafie diverse a seconda del sistema usato per rendere il suono della lettera cirillica ш (ossia “sci” in italiano, “ch” in francese, “sch” in tedesco, “sh” in inglese).

Come abbiamo detto, il nome è allo stesso modo maschile e femminile, tanto che abbiamo, fra i Sasha (e varianti) famosi, l’attore Sacha Baron Cohen e l’attrice Sasha Pieterse.

Anche in Italia il nome viene usato per entrambi i generi, anche se è leggermente più popolare nella sua forma maschile: nel 2020 ci sono stati 25 bambini chiamati Sasha su tutto il territorio, e solo 7 bambine.

Il nome è ovviamente adespota, ma l’onomastico può anche essere festeggiato nei giorni in cui si celebrano Alessandro o Alessandra.

 

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie