Luisa, significato e origine del nome

Scopriamo significato e origine del nome Luisa, il cui onomastico si festeggia il 15 marzo.

Luisa è la forma femminile di Luigi, un nome di origine germanica il cui significato è generalmente interpretato come “famoso guerriero”. Parliamo di un nome piuttosto recente nell’onomastica italiana, adattato dal francese Louise, e perciò da considerarsi una forma allotropa di Luigia, a cui è generalmente preferito e di cui è ben più diffuso, anche grazie al culto verso santa Luisa di Marillac e al successo dell’opera di Giuseppe Verdi Luisa Miller.

È stato uno dei nomi femminili più diffusi in Italia nel secondo dopoguerra, mentre negli ultimi anni la sua popolarità è parsa un po’ in calo. Nel 1999 sono state 407 le neonate chiamate in questo modo su tutto il territorio nazionale, mentre nel 2020 sono scese a 122.

L’onomastico si celebra generalmente il 15 marzo in ricordo di santa Luisa di Marillac, vedova Le Gras, fondatrice, insieme a san Vincenzo de’ Paoli, delle Figlie della Carità, ma vengono ricordate altre sante in altre date: ad esempio il 28 aprile, beata Marie-Louise Trichet, fondatrice delle Figlie della Sapienza; il 27 giugno, beata Luisa Teresa de Montaignac de Chauvance, fondatrice della Pia Unione delle Oblate del Sacro Cuore di Gesù; l’8 settembre, beata Luisa, vedova e terziaria domenicana, martire a Ōmura; il 6 dicembre, beata Luiza Maria Frías Cañizares, una dei martiri della guerra civile spagnola. In alternativa, l’onomastico può essere festeggiato nello stesso giorno di quello di Luigi.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie