Gloria, significato e origine del nome

Scopriamo significato e origine del nome Gloria, molto diffuso in Italia e anche in altri Paesi.

È piuttosto facile intuire il significato del nome Gloria, basato sul termine latino gloria, il cui significato è ovviamente chiaro. La diffusione del nome ha molteplici ragioni: in ambito cristiano, ad esempio, si riferisce principalmente alla gloria divina così come citata in diversi inni liturgici, quali il Gloria in excelsis Deo e il Gloria al Padre, ma anche alla Madonna della Gloria, uno degli appellativi con cui è chiamata la Vergine Maria. Il nome ha però anche un’accezione augurale, che lo ha reso popolare soprattutto a partire dal Medioevo. Più recenti sono le motivazioni laico-patriottiche, con riferimento ai fratelli Cairoli che, nel 1867, combatterono nello scontro di Villa Glori.

Il nome si ritrova anche nell’omonimo romanzo Gloria firmato nel 1891 da E. D. E. N. Southworth del 1891, seguito dall’opera di George Bernard Shaw del 1898 Non si sa mai. Ma nel XX secolo a contribuire alla popolarità del nome fu anche l’attrice Gloria Swanson. Esiste un’ulteriore forma inglese, Gloriana, usata da Edmund Spenser nella sua opera La regina delle fate per il personaggio basato sulla regina Elisabetta.

Il Italia il nome è storicamente ben presente, e anche nel 2020, seppur in calo, sono comunque state 482 le neonate chiamate in questo modo. Si trstta di un nome adespota, che cioè non ha un onomastico, il quale pertanto può essere celebrato il 1° novembre, in occasione di Ognissanti. Ci sono tuttavia alcuni onomastici laici, ad esempio in Polonia, il 13 maggio, e in Cile, il 2 luglio.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie