Gioacchino, significato e origine del nome

Scopriamo origine e significato del nome Gioacchino, il cui onomastico si celebra il 26 luglio.

Sulle origini del nomea Gioacchino esistono versioni contrastanti; potrebbe trattarsi di una forma contratta tanto di Yehoyakhin quanto di Yehoyakim, due nomi ebraici: il primo significa “stabilito da Yahweh” o “Yahweh ha stabilito”, e nell’Antico Testamento è il nome di Ioiachin, un re di Giuda imprigionato a Babilonia da Nabucodonosor II; il secondo significa “innalzato da Yahweh” o “Yahweh ha innalzato”, ed è portato da un altro re, Ioiakim, padre del precedente.

Nella tradizione cristiana, Gioacchino è il nome attribuito al padre di Maria, analogamente a Imran in quella islamica. Il nome si diffuse nell’Europa cristiana durante il Medioevo proprio grazie alla venerazione verso tale figura.

Il nome Kim può in alcuni casi essere un ipocoristico della forma scandinava Joachim. Un altro ipocoristico è Aki, che coincide con un nome femminile giapponese. La variante straniera più famosa del nome rimane comunque quella tipica dei Paesi spagnoli, Joaquin o Joaquim in catalano.

È un nome non molto comune in Italia, che negli anni ha perso buona parte della sua popolarità; nel 2020 sono stati chiamati così solo 21 neonati  su tutto il territorio nazionale.

L’onomastico viene festeggiato generalmente il 26 luglio in memoria di san Gioacchino, marito di sant’Anna e padre della Madonna, ma ci sono anche altri santi e beati celebrati nel corso dell’anno.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie