Edoardo, significato e origine del nome

Scopriamo origine e significato del nome Edoardo, il cui onomastico si celebra, tra gli altri, il 24 agosto.

Edoardo deriva dall’antico nome anglosassone Eadweard, composto da ead (“proprietà/retaggio”, “ricchezza” o “ricco”, “benedetto”) e werd (“guardiano”, “custode”), perciò può essere interpretato in vari modi, fra i quali “ricco guardiano” o “difensore del retaggio”.

Fu portato da tre sovrani anglosassoni, ma dopo la conquista del regno inglese da parte di Guglielmo I cadde per circa due secoli in disuso presso l’aristocrazia feudale normanna e plantageneta, tornando in auge solo con Enrico III che, per via della sua devozione a Edoardo il Confessore, chiamò così il proprio primogenito.

Da quel momento è diventato uno dei nomi più popolari in Inghilterra e si è diffuso anche nell’Europa continentale (nella penisola iberica per via della popolarità di re Edoardo del Portogallo, la cui madre era l’inglese Filippa di Lancaster, figlia di Giovanni di Gaunt), tanto che, fra il 1895 e il 1930, la forma inglese Edward è stata costantemente fra i dieci nomi più usati per i nuovi nati negli Stati Uniti.

Anche in Italia il nome è particolarmente apprezzato, e in crescita negli ultimi anni: nel 2020 sono stati chiamati così ben 3785 bambini su tutto il territorio nazionale.

Ci sono moltissimi santi e beati che portano questo nome; fra gli onomastici ricordiamo il 24 agosto, giorno in cui si celebrano i beati Edoardo Kaźmierski ed Edoardo Klinik, martiri a Dresda, ma anche il 5 gennaio, in memoria di sant’Edoardo il Confessore, re d’Inghilterra, commemorato dalla Chiesa cattolica nella data della morte.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie