Aaron, significato e origine del nome

Scopriamo significato e origine del nome Aaron, variante inglese di un famoso nome biblico.

Aaron è un nome maschile ebraico ellenizzato. Il fonema ‘h’ nella pronuncia originale ebraica “Aharon” (אהרן) è abbandonato nel greco, Ααρών, da cui deriva la forma inglese, Aaron. È la variante inglese di Aronne, fratello di Mosè, descritto nella Torah, nel Corano e nell’Iqan baha’i.

L’origine del nome biblico è incerta; tuttavia, un’origine egiziana antica potrebbe indicare “aha rw” che significa “leone guerriero”. Secondo altre teorie, invece, il nome potrebbe avere radici ebraiche che significano “alta montagna”, “montagna della forza”, oppure “esaltato”, “illuminato”, o “portatore di martiri”. Il nome Aharon può essere esso stesso una variante di Haran, il nome dato al fratello maggiore di Abramo nel libro della Genesi.

Il nome fu usato dagli ebrei e dai primi cristiani, poi divenne esclusivamente ebraico nel Medioevo, ripreso dai Gentili nel XVII secolo, fino a diventare popolare tra entrambi alla fine del XX secolo. Aaron è stato il nome più diffusonegli Stati Uniti nel 1994, raggiungendo il 28° posto tra i nomi più popolari di sempre.

Il nome Aaron è però anche un cognome ebraico. Le sue principali varinti sono Aarón, Aarão, Aron, Árón e Harun (هارون) in arabo. La variante usata nella lingua russa è “Ааро́н” (Aaron).

L’onomastco può essere celebrato in uno dei giorni dedicati a santi e beati di nome Aronne. In Italiail nome appare in crescita: nel 1999 sono stati chiamati così solo 54 bambini, mentre nel 2020 sono stati 185.

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie