Mononucleosi

La mononucleosi è una malattia altamente infettiva dovuta al virus di Epstein-Barr (EBV), appartenente alla classe degli Herpes Virus. Si tratta di una malattia ghiandolare in quanto uno dei primi sintomi con cui si presenta è rappresentato dall’ingrossamento dei linfonodi presenti nel collo, accompagnata da un aumento delle dimensioni di fegato e milza.

Mononucleosi
Mononucleosi

CMV, valore delle immunoglobuline G alto

Buonasera,sono ad oggi alla 10 settimana di gestazione ed i risultati del test cmv riportano questi valori: Igg 198 igm 0,87.Ad aprile scorso, avendo avuto una forma di linfoadenopatia, avevo fatto gli esami per cmv ed erano risultati negativi nonostante i sintomi fossero quelli e mia figlia avesse contratto a dicembre scorso sia la mononucleosi che il cmv.La mia ginecologa sospetta che io possa averla contratta negli ultimi due mesi e mi ha chiesto un test di avidità perché il valore delle Igg è molto alto.Penso già che la mia fine sarà l'amniocentesi che avrei voluto evitare.Grazie

EBV e gravidanza

Buongiorno e grazie in anticipo per l'attenzione. Sono alla 25ma sett. di gravidanza (u.m. 15/03/2015) e sono un po' in ansia perché la mia prima figlia ha contratto l'EBV. Dalle sue analisi per ricerca anticorpi anti EBV (CLIA) (effettuate il 19/08/2015) risultano i seguenti valori: IgG (anti VCA) sono negative con un valore di 11,4 (intervalli di riferimento: negativa 20), mentre le IgM (anti VCA) sono positive, con un valore di 160,00 (intervalli di riferimento: negativa 40; zona dubbia tra 20 e 40). Inoltre le hanno fatto fare anche la ricerca Anticorpi anti- Citomegalovirus (chemiluminescenza) che hanno dato valori negativi per le IgG mentre valori dubbi per le IgM con un valore di 0,9 (intervallo di riferimento: negativo 1,1; zona dubbia tra 0,9 - 1,1). Essendo in gravidanza anche a me hanno fatto fare le medesime analisi (effettuate il 22 agosto 2015). Il Citomegalovirus ha dato valori negativi sia per le IgG che per le IgM, mentre per l'EBV sono risultata positiva alle IgG con un valore di 750,00 (intervalli di riferimento: negativa < 20; positiva < 40) e negativa per le IgM con un valore pari a 10,0 (intervalli di riferimento: negativa < 20; positiva < 40; zona dubbia tra 20 e 40) La mia domanda è questa: con i valori di cui sopra è possibile capire se ho contratto la mononucleosi quando ero già in gravidanza (la data dell'ultima mestruazione è 25/03/2015)? Dopo quanto tempo le IgM si negativizzano? Se l'ho avuta in gravidanza che pericolo corre il bimbo e che tipo di indagini posso/devo fare per diagnosticare eventuali problemi e il passaggio del virus al feto. Mi scuso se mi sono dilungata. Grazie ancora e un cordiale saluto. Una mamma in ansia

Citomegalovirus e persistenza delle IgM

Buongiorno dottore, più di un anno fa, giugno 2013, sono risultata positiva al CMV. Nei mesi successivi ho ripetuto più volte le analisi per vedere se questi valori fossero diminuiti. A giugno 2014 i valori erano i seguenti: IgG 67,00 IgM 26.90. Ho aspettato più di tre mesi e a settembre 2014 le ho ripetute sperando che si fossero abbassate definitivamente. Risultati: IgG 57,80 (sono addirittura diminuiti!) IgM 26.10! Praticamente sono rimasti quasi uguali! Ho ripetuto anche test di avidità IgG ed è risultato alto... ovviamente! Inoltre sono risultata positiva al virus Epstern Barr Ebna (IgG 203). Può essere che la mononucleosi abbia "interferito" sulla discesa dei valori del CMV? O è possibile che si tratti di una persistenza di IgG? Ci sono altri esami a cui potrei sottopormi per poter finalmente iniziare a programmare una gravidanza? Grazie mille.

Citomegalovirus e persistenza igm.

Gent.mo Dottore, sono una donna di 38, un parto molto pretermine alle spalle, a 21 settimane, dopo 24 giorni dall' amniocentesi, nel mese di aprile 2013, di cui non si sa la causa, la bimba era viva fino a pochi minuti prima del parto... una seconda gravidanza interrotta volontariamente, con estremo dolore, a novembre dello stesso anno, nel corso del terzo mese per infezione primaria da citomegalovirus. Vorrei pianificare una gravidanza, ma nel frattempo tutti i mesi ripeto cmv igg e igm... dopo 6 mesi dall'accertamento dell'infezione vi è una persistenza delle igm, con valori molto bassi, eseguo pertanto cmv dna su sangue, saliva, urine, tampone vaginale, con pcr real time. I risultati sono stati negativi in sangue e saliva, mentre urine e tampone vaginale positivi, l'esito è: limite inferiore di sensibilità della metodica: 500 copie/ml. Come interpretare i risultati? Devo continuare a ripeterli? Risulta pericoloso il concepimento con tampone vaginale positivo? Quali altri esami mi consiglia? Inoltre ho contratto nel frattempo anche la mononucleosi, le igm risultano negativizzate. Grazie e distinti saluti

Toxo: con le IGM alte quando posso provare ad avere un bimbo?

Gentile Dottore, nel mese di novembre 2013 ho contratto sia la mononucleosi che la toxoplasmosi. Il giorno 24 gennaio ho ripetuto le analisi del sangue e sebbene la mononucleosi sia sparita i valori della toxo sono i seguenti. IGG 294, IGM 64.3. Le chiedo, siccome ho sentito che le IGM possono rimanere alte anche per anni, quando posso tentare di provare ad avere un bimbo? Ci stavamo già provando ma poi abbiamo dovuto smettere. Grazie e saluti

Valori mononucleosi

Gentili dottori, leggendo ho capito cose che non sapevo, che ci può essere una riattivazione del virus Epstein Barr. All’inizio gravidanza, se non ricordo male 7/8 settimana, ho eseguito le seguenti analisi giusto per togliermi ogni dubbio. Premetto, non avevo nessun sintomo e l’emocromo era perfetto: anti epstein barr (Elisa - VCA) I gM specifiche 0,1 negativo. 1,2 I gG specifiche 2,9 Negativo 1,2. Il dottore mi disse che l’avevo avuta in passato! Se ci fosse stata una riattivazione si sarebbe vista da questi valori??? Poi ho fatto altri esami anti toxoplasma Ig G 132 > 8,8 positivo. Ig M 5. Positivo >8. Poi ho fatto anti citomegalovirus. Ig G 126 > 8,8 positivo Ig M 4 >22 positivo, ed infine herpes zoster. Ig G 1736 immunità superiore a 150 Ig M negativo. Per il mio dottore sono immune a tutto, sono infezioni passate! Le cosa ne pensa??? Ora sono alla 34 settimana, la mia preoccupazione è la riattivazione della mononucleosi. Me ne sarei accorta? E poi il ginecologo mi disse che comunque in gravidanza non crea problemi!

Mononucleosi e toxoplasmosi: possibile gravidanza e contagio

Buonasera, il mo compagno ha scoperto di avere la toxoplasmosi e la mononucleosi. Per scrupolo ho eseguito i test anche io e sono risultati come segue: virus epstein barr EA IgG Risultato H 150,00 (pos.) virus epstein barr EBNA IgG Risultato H 109,00 (pos.) virus epstein barr BARR vca IgG Risultato H 228,00 (pos.) virus epstein barr BARR VCA IgM Risultato H 10,00 (neg.). Cosa vuol dire? L'ho avuta? Da quanto tempo? Sono contagiosa? Il mio compagno è in fase acuta. Per quanto tempo una persona può essere contagiosa? Attendo vostre info. Grazie

Listeria: la fontina è consentita?

Buonasera gentili dottori, sono alla mia seconda gravidanza alla 32+5, sono stata sempre attenta a ciò che ho mangiato pur essendo immune da toxoplasmosi, citomegalovirus, mononucleosi, ecc ecc oggi però ho mangiato una fetta di fontina, mi è venuto un dubbio circa la listeria: la fontina non è consentita? Il mio ginecologo non mi ha fatto fare mai l’esame della listeria, come mai? Io le ho sempre fatte ogni mese per conto mio e sono sempre negative. Se mai l’avessi presa con la fontina, che sintomi si hanno? È pericolosa in questa fase di gravidanza? Poi ho da porre un’altra domanda: ho avuto due settimane fa un’infezione da giro dito con pus, il dottore mi ha fatto prendere l’antibiotico cefixoral, questa infezione può aver creato problemi alla bimba? Per quanto riguarda l’antibiotico, l’ho preso tre volte nel corso della gravidanza. 1 volta lo zitromax e due volte il cefixoral! Sono pericolosi?????

Citomegalovirus e coloboma

Buongiorno dottore, ho un bambino di 10 mesi al quale nel terzo mese di vita abbiamo scoperto che è affetto da coloboma oculare retina e iride fortunatamente senza interessamento del nervo ottico. Il bambino nell'ultimo periodo ha avuto molte infezioni continue con l'ingrossamento dei linfonodi del collo tanto che con l'ultimo episodio con febbre alta la pediatra ci ha consigliato di fare dei test mononucleosi citomegalovirus risultato igg positive al citomegalovirus. Da qui la mia pediatra ha avviato il sospetto visto anche il coloboma che potessi averlo contratto in gravidanza. Premetto che io in gravidanza ho fatto le analisi solo nel primo trimestre dove sono risultata negativa poi il mio ginecologo non me le ha fatte più ripetere. Ora anche io ho fatto il test e risulto positiva igg 89u/ml. Visto il coloboma il bambino al 3' mese di vita è stato sottoposto a risonanza magnetica encefalo e orbite dalla quale oltre al coloboma non Rosita niente di preoccupante. Secondo lei che altro tipo di esami posso fare per stare tranquilla e capire se il bambino ha contratto il citomegalovirus in gravidanza o alla nascita? Inoltre secondo Lei la linfoadenopatia che non regredisce nonostante la cura antibiotica potrebbe dipendere dal citomegalovirus? Grazie

IgG anti citomegalovirus

Salve dottore, sono alla 12esima settimana di gravidanza, anche se il bambino è più piccolo. Sto effettuando tutte le analisi necessarie e fra un po’ dovrò fare anche il duo test. Dalle ultime analisi del sangue l'Igg anti citomegalovirus ha un valore di 39,60. In passato ho avuto la mononucleosi. Invece l'IgM è uscito 0,31. Cosa significa? Ci potrebbero essere problemi in futuro per il feto? La ringrazio

Medico Risponde - Infettivologo

Citomegalovirus: mi può aiutare?

Oddio, ho ritirato le analisi e c'è scritto Igg anti-citomegalovirus Risultato 5.9 unità 0.35-0.45 risultato dubbio unità 0.45-1.00 basso titolo IGM anti citomegalovirus Risultato 1.0 unita 0,9-1.2 risultato dubbio >1.2 risultato positivo. Premetto che ho fatto la mononucleosi nel 2003...... Aiutatemi per piacere!

Medico Risponde - Ginecologo

Dolori alla vagina

Salve...sono una ragazza di 16 anni... ho avuto la mononucleosi e di conseguenza non ho potuto fare sport... dopo 5 mesi di astinenza dallo sport... dopo la malattia ho fatto sport a scuola... la sera ho avvertito un dolore nella vagina e per la sera ho lascito perdere pensando che fosse qualcosa di insignificante... da tre giorni il dolore persiste... è localizzato nella parte sinistra in basso, sulla parete della vagina a circa 2 o 3 centimetri dall’entrata... non è un dolore forte ma è molto fastidioso... è come se ci fosse uno stuzzicadenti dentro che spinge contro la parete in una piccola area... e il dolore si manifesta quando i muscoli della vagina si contraggono (quando mi eccito)... e solo così si manifesta: stando in piedi, seduta o camminando non sento niente... sarei grata se mi potreste aiutare... grazie.

risponde