Vaccino Covid per bambini approvato dall'Ema: non c'è obbligo né green pass

Dovrebbe partire a dicembre la campagna vaccinale per il Coronavirus per i bambini tra i 5 e gli 11 anni. Non sarà previsto nessun obbligo vaccinale, né Green Pass.

È arrivata in anticipo la decisione dell’EMA (Agenzia europea dei medicinali) che prevede l’ok al vaccino Covid per i bambini a dicembre. Il ministro Roberto Speranza lancia un appello alle famiglie italiane dei bimbi con età 5-11 anni, “Abbiate fiducia nei medici e nei pediatri”.

Inoltre, sembrerebbe non essere previsto nessun obbligo vaccinale né green pass per questa fascia d’età.

Vaccino Covid per bambini tra i 5 e gli 11 anni a dicembre: non c’è obbligo né green pass

Sono circa 4 milioni i bambini italiani che sono in attesa di essere vaccinati contro il Covid. In merito a ciò l’EMA si è pronunciata per un anticipo sulla vaccinazione anti-Covid per i bambini della fascia 5-11 anni che è arrivata nella giornata di oggi.

A seguire ci sarà la pronuncia dell’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) tra l’1 e il 3 dicembre prossimi e, conseguentemente, le vaccinazioni dovrebbero prendere l’avvio con le dosi pediatriche Pfizer ridotte rispetto a quelle previste per gli adulti.

Nel frattempo, il ministro Speranza e il sottosegretario alla salute Sileri, hanno affermato:

Faremo una campagna di comunicazione e l’indicazione che daremo sarà di ascoltare i pediatri e i medici. Inoltre, non è previsto Green Pass o obbligo vaccinale.

Locatelli: “Entro Natale vaccino Covid Pfizer ai bambini tra i 5 e gli 11 anni”

Vaccinazioni Covid in arrivo per i minori 5-11 anni: il parere scientifico

La Società italiana di pediatria (SIP) ha evidenziato i benefici del vaccino Covid per i bambini della fascia d’età 5-11 anni. Inoltre, la Fiaso (Federazione Italiana Aziende Sanitarie e Ospedaliere) ha avviato il primo monitoraggio negli ospedali pediatrici.

La Fiaso ha, in più, consentito di contare ad oggi 16 pazienti di età media tra i 3 e i 5 anni ricoverati in ospedale a causa Covid.

I minori in Italia continuano a presentare un quadro meno grave degli adulti, ma possono avere necessità di ricovero ospedaliero fino, in rarissimi casi, a necessitare di cure in terapia Intensiva.

Come riportato da Rai News 24, Pierpaolo Sileri, ospite della trasmissione “L’Italia s’è desta” su Radio Cusano Campus, ha affermato:

Dire che si possano vaccinare i bambini per limitare la diffusione del virus credo sia un po’ riduttivo. La vaccinazione nella fascia di età pediatrica deve essere fatta in primis per proteggere loro stessi.

Lavori scientifici validati dimostrano che il long covid è presente anche nella fascia pediatrica, anche in coloro che hanno fatto l’infezione in maniera asintomatica. Quanto all’obbligo vaccinale, in questo momento non serve, se non per le categorie per cui è stato già deciso.

Articolo originale pubblicato il 25 novembre 2021

Seguici anche su Google News!
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Servizi e diritti