Come mangiano le donne in gravidanza: lo studio - GravidanzaOnLine

Come mangiano le donne in gravidanza? Non abbastanza bene, dice uno studio

Com'è l'alimentazione delle donne incinte? Migliore rispetto al passato, ma non ancora ottimale: uno studio evidenzia le cattive abitudini delle future mamme.

Il cibo è salute, anche in gravidanza. E anche se le future mamme sono molto più attente rispetto al passato, le scelte alimentari sono spesso ancora da aggiustare. È quanto emerge dallo studio del CREA nell’ambito del progetto europeo SUPRE, volto a indagare le abitudini alimentari delle donne incinte).

La ricerca è stata effettuata tramite un questionario a cui hanno risposto 557 donne in gravidanza, volto ad analizzare i loro stili di vita e le loro abitudini.

Dai risultati è emerso come, nonostante sia stato finalmente sfatato il falso mito secondo cui in gravidanza bisogna “mangiare per due”, quasi la totalità della donne (l’89,8%) non assuma le quantità giornaliere raccomandate di frutta e verdura (5 porzioni), e l’83% mangia pesce meno di due o tre volte a settimana (la frequenza consigliata).

MariaGiulia

chiede:

Questi dati sono preoccupanti, hanno spiegato in una nota sul sito del CREA Stefania Ruggeri e Laura Censi, coordinatrici dello studio, perché evidenziano come

anche in un momento importante come quello della gravidanza, le donne non si alimentano in modo corretto. La buona alimentazione in questo periodo della vita è fondamentale non solo per l’esito della gravidanza ma anche per le basi della salute del bambino e dell’adulto.

Nonostante si siano fatti molti passi avanti e la consapevolezza rispetto alle abitudini dannose per lo sviluppo del feto sia sempre maggiore, manca ancora qualche tassello fondamentale. Spiega ancora Ruggeri:

È molto importante in questo periodo mantenere sempre un buono stato di idratazione, non solo bevendo una buona quantità di acqua ma anche con un consumo quotidiano di verdure (3-4 porzioni al giorno) e di frutta (2 3 porzioni) alimenti molto ricchi di vitamine e minerali, fondamentali per la crescita del bambino. Non devono mai mancare nella dieta della futura mamma cereali di tipo integrale e legumi, fonti di folati, di energia e fibre. Pesce 2-3 volte alla settimana, importante per assicurare l’apporto del DHA, un acido grasso essenziale per lo sviluppo cerebrale del feto. Inoltre, va assolutamente evitato l’alcol durante la gravidanza.

Per qualsiasi informazione sull’alimentazione in gravidanza è sempre opportuno chiedere consiglio al proprio medico, in modo da avere tutti gli strumenti utili per affrontare al meglio una fase delicata da cui dipende lo sviluppo del nascituro.

Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Categorie

  • Alimentazione