Visite dal ginecologo e senso di vergogna: che fare? - GravidanzaOnLine

"Provo vergogna quando il ginecologo mi visita con mio marito presente..."

Serena

chiede:

Buongiorno, sono una ragazza incinta alla 27esima settimana. Da quando sono incinta mio marito viene sempre con me alle visite. Fortunatamente però le visite sono sempre state esterne, fino alla visita della 25esima settimana, durante la quale il ginecologo ha dovuto guardare il collo dell’utero internamente, con mio marito di fianco. Ecco, in quel momento io volevo morire dalla vergogna, non so perché ma mi sono troppo vergognata. E ora al pensiero della prossima visita mi viene un’ansia pazzesca. Come posso affrontare la prossima visita in maniera serena?

Buongiorno, il tema dell’intimità è molto delicato: fin da quando siamo piccoli impariamo messaggi verbali e non verbali che ci influenzano nel nostro modo di comportarci, anche rispetto alla nudità e alla sessualità. Da come scrive, sembra essersi vergognata per la presenza di suo marito, ma che cos’è che la imbarazzava? Il fatto che lei fosse nuda? Che ci fosse anche il medico presente? La poca confidenza, nonostante tutto, che ha con suo marito su questi aspetti? A volte subentrano tabù imparati da piccoli, altre volte sono dinamiche legate alla storia più recente. Ne parli con il suo medico così da trovare un modo per sentirsi più a suo agio durante le visite e per non vivere male dei momenti che sono molto preziosi. I migliori auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie