"I risultati della velocimetria doppler sono alterati: devo preoccuparmi?"

Laura

chiede:

Buongiorno, sono a 20 settimane di gravidanza e ho fatto la morfologica. I parametri biomedici sono tutti nella norma per il periodo di gestazione. Chi ha fatto l’ecografia ha però riscontrato velocimetria doppler materna con PI medio oltre 95^ centile (Pi 1,78). Mi ha suggerito la cardioaspirina per 6 settimane e la ripetizione dell’esame. Il fatto che io sia portatrice di anemia mediterranea (mio marito non lo è) può aver influito? Devo preoccuparmi? La ginecologa mi ha detto che il 25% delle gestanti può avere questa cosa ma che l’importante è prevenire ora, prima appunto delle 26 settimane. Grazie.

Buongiorno signora, la velocimetria doppler sulle arterie uterine viene utilizzata per evidenziare le gravidanze a rischio di preeclampsia (ossia comparsa di ipertensione arteriosa e perdita di albumina con le urine). È una patologia che nei paesi occidentali interessa il 2-5 % delle gravide, che nella stragrande maggioranza dei casi ( circa il 90%), non presentano fattori di rischio.

La preeclampsia, un tempo chiamata gestosi, si può presentare in epoche diverse della gravidanza; dalla fine del secondo trimestre al periodo finale, con gravità molto variabile. In genere più precoce è l’insorgenza e maggiore la gravità. Diversi studi mostrano l’utilità dell’Aspirina a basso dosaggio (100 mg al di) nel prevenire o attenuare le complicazioni. Questi effetti si ottengono con la somministrazione precoce del farmaco, prima della 16 settimana di gravidanza, mentre la somministrazione tardiva è meno efficace.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo