Trisomia: in una prossima gravidanza, quante possibilità ci sono che si riverifichi? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, ho 42 anni ed un bimbo di 5. La scorsa settimana ho fatto una ivg dopo che la villocentesi ha evidenziato una trisomia. Vorrei sapere se in caso di una prossima gravidanza, quante possibilità ci sono che si riverifichi la trisomia? Si può prevenire? Grazie

Cara Maria, anche se non mi ha specificato il tipo di trisomia a carico del feto, in generale le dico che la patologia cromosomica è nella maggior parte dei casi di tipo sporadico. Il rischio principale è legato all’età materna che nel suo caso, per una donna di 42 anni, è di circa 1/65. Alcuni autori indicano un incremento di rischio dell’1% aggiuntivo in chi ha già avuto tale problema. La ricorrenza ed il rischio di riavere questo problema è dunque casuale. Nella prossima eventuale gravidanza le consiglio di eseguire una villocentesi per sapere in tempi brevi l’assetto cromosomico fetale.
Cordialmente

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Genetista