"Una gravidanza mi metterebbe in pericolo di vita?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno dottoressa, ho 33 anni e 7 anni fa ho avuto un TIA e da quel momento sono in cura. Il neurologo e il ginecologo mi hanno detto che non posso assumere determinati farmaci per il concepimento e che, rimanendo incinta, rischierei la vita. Volevo sapere se c’è comunque una piccola speranza e se la medicina ha fatto passi avanti per poter coronare il sogno di una coppia in crescita. La ringrazio.

Carissima, se il neurologo ed il ginecologo le hanno sconsigliato di prendere alcuni farmaci evidentemente è perchè il suo storico clinico non la tiene al sicuro dagli effetti indesiderati. Generalmente, esistono alcuni farmaci che possono agevolare una gravidanza in pazienti con pregresso TIA (come la cardioaspirina, sia la seleparina o farmaci ipertensivi) ma nel suo caso è assolutamente indispensabile consultare il medico che la segue prima di iniziare qualunque terapia.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie