Falda fluida nel Douglas: cause e terapie - GravidanzaOnLine

Anonima

chiede:

Buonasera,
ho 35 anni ed alcuni giorni fa mi sono recata al Pronto soccorso per dei dolori addominali all’altezza della fossa iliaca destra. Il chirurgo ha escluso si trattasse di appendicite dopo accurata visita ed esami del sangue. Per sicurezza mi ha fatto fare un ecografia ed è emersa una sottile falda fluida nel Douglas. Il ginecologo mi ha fatto quindi ecografia interna ed è risultato tutto ok. Mi ha detto che probabilmente era dovuta all’ovulazione.
Ho fatto l’ecografia il giorno 15 e risultava questo residuo liquido del Douglas e poi il 23 è arrivato il ciclo. Vorrei tanto un suo parere, è possibile che fosse dovuto semplicemente all’ovulazione?
Sono molto preoccupata, sto cercando una gravidanza e non vorrei che si trattasse di qualche problema diverso.
Grazie per la risposta che vorrà darmi e saluti.

Una piccola falda liquida nel Douglas è un segno molto aspecifico. L’ovulazione è la spiegazione più probabile, specie se ha avuto dolore, che indicherebbe uno stravaso ematico dal follicolo al momento dell’ovulazione. Anche altre flogosi addominali possono spiegare la falda liquida, come un’appendicopatia, colecistite, colite, e altre affezioni mediche.
Praticamente di tutto, ecco perché il segno è aspecifico e il medico, ripeto il medico, deve considerarlo nel contesto clinico. In pratica le direi che è sufficiente fare un controllo a distanza, magari subito dopo le mestruazioni, per vedere se il segno persiste o meno, e lasciar giudicare al medico se occorrono altri controlli o no.
Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo