Scollamento amniocoriale e cardioaspirina - GravidanzaOnLine

Scollamento amniocoriale e cardioaspirina

Anonimo

chiede:

Buongiorno, Vi contatto per un consiglio sulla terapia farmacologica attualmente in corso. Premetto che sono alla 12.ma settimana della mia terza gravidanza (1° gravidanza MEF alla 34ma con esito autoptico e genetico di trombofilia; 2° gravidanza aborto ritenuto alla 8 settimana). Sono a riposo in quanto durante la 10 settimana di questa terza gravidanza ho avuto una emorragia con diagnosi di distacco amniocoriale su 2 punti. Ad oggi il distacco sembra aumentato pur in assenza di perdite ematiche – cosa che fa pensare che il sangue si stia coagulando all’interno di una sacca di versamento. La terapia farmacologica in atto prevede: prefolic prontogest 100mg fiale 1 al dì cardioaspirina 1 al dì. Secondo voi, sospendendo la cardioaspirina aumento le possibilità/velocità di riassorbimento dell’ematoma subcoriale? Sarebbero maggiori i benefici o i rischi di eventuale trombosi? Chiaramente sono a riposo assoluto dall’evento emorragico. Grazie per la vostra preziosa consulenza.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, i suoi curanti avranno sicuramente prima di lei e di me valutato il bilancio rischi/benefici della terapia. Quindi ogni parere a posteriori, in base al risultato, sarebbe superfluo. Incroci le dita, osservi riposo, e segua le indicazioni dei suoi curanti. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo