Anonimo

chiede:

Gent.mo Dott. Comparato, le riporto il testo della mail che le ho
inviato:
“Ho 24 anni e da 4 soffro di cisti luteiniche che si sono finora risolte
da sole. Ho preso anche la pillola per sei mesi ma una volta sospesa si
sono riformate e sono scomparse da sole qualche settimana dopo. Desidero
una gravidanza: queste cisti potrebbero essere causa d’aborto? eseguo
ecografie TV ogni 3mesi circa ed ogni volta una cisti è scomparsa e se
n’è formata un’altra in un altro posto. Ritiene che una gravidanza possa
risolvere questo problema? essendo questo problema ricorrente è il caso
di affrettare una gravidanza?ho paura che magari una cisti non scompaia
e di dovermi operare e di compromettere la fertilità.La pillola non la
vorrei comunque prendere, ne ho provate moltissime e mi fanno stare
malissimo”.
In risposta Lei aveva messo un punto di domanda sulla certezza che
effettivamente si trattasse di cisti luteiniche e non endometriosiche.
Detto questo ci tengo a verificare. Per me è un po’ difficile andare da
uno specialista a chiedere di fare degli esami in base a quello secondo
me potrei avere… non mi sembra corretto… D’altra parte meglio sempre
un esame in più che uno in meno. Giusto ieri ho fatto un controllo
ginecologico dal quale mi hanno riscontrato l’ennesima cisti reputata
luteinica di 2.5 cm (misura uguale alle altre). Mi trovavo nel 18esimo
giorno del ciclo. Le ecografie (tutte transvaginali) le ho sempre
eseguite in posti diversi nei seguenti giorni del ciclo:
– 11/11/2003: 15° giorno del ciclo: ovaio dx regolare con corpo luteo
1.3×2.2cm
– 21/8/2002: tutto regolare
-23/3/2004:18° giorno ciclo: cisti a contenuto ipoecogeno con tralci di
fibrina (cisti luteinica?) ovaio sx
– 29/7/2004: 7° giorno del ciclo: tutto regolare (dopo terapia con
Mercilon)
– 28/11/2005: 11°giorno del ciclo:aannesso sx con 3-4 immagini anecogene
tipo follicoli alla periferia il più grande di circa 6mm. A destra
macrofollicolo in formazione di 18mm, regolare. Due tre immagini
anecogene tipo follicoli un po’ più evidenti di 8mm alla periferia.
– 17/5/2006: 18° giorno del ciclo: corpo luteo 2.5×2.5cm ovaio sinistro.
Questa volta ho sentito durante l’ovulazione, in certe posizioni, un po’
di male (poco) ed ho ovulato 2 giorni dopo. Anche oggi sento come un po’
di pesantezza sempre a sinistra La ginecologa che ha eseguito
l’ecografia ha detto che le cisti non sono sempre nello stesso ovaio.
Ora sono preoccupata perché non vorrei prendere la pillola e devo
eseguire un controllo tra due mesi. Non sono troppi? Si potrebbe
ingrandire?
Sono molto preoccupata perché ho letto che l’endometriosi dà dolori
mestruali e io ne ho nelle prime 36 ore (vanno diminuendo dopo 24 ore) e
passano con un’unica somministrazione di Buscofen. Ma è capitato qualche
volta che attorno al 4 giorno il ciclo diminuisse (a volte di notte, ma
non sempre, negli ultimi giorni di mestruazioni diminuisce e poi il 4
giorno riprende e ho qualche crampettino molto meno intenso dei dolori
mestruali e ne ho 2/3 crampetti). Inoltre questo mese alla fine del
ciclo ho avuto dei crampetti. Per il resto il ciclo è stato normale come
quantità e durata (qualche strascico 2 gg dopo ma tipo spotting (1 mini
perdita al giorno), cosa a cui la ginecologa non ha dato molta
importanza. Lei cosa ne dice? Mi devo preoccupare di queste cisti?
saranno endometriosiche o luteiniche? Vale la pena fare degli
accertamenti? Questa cisti che ho dovrei trattarla con la pillola? È che
ormai non faccio in tempo a fare tutti gli esami del sangue x prenderla
e iniziare dal prossimo ciclo… aspettare il prossimo è troppo tardi? Se poi si ingrandisce? La ginecologa sentendo che non ero troppo favorevole
non me l’ha prescritta ma ora mi vengono i rimorsi di non essermela
fatta dare! Scusi per la lunghezza della mail, aspetto ansiosa una sua
cortese risposta. Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

La differenziazione fra cisti luteinica, corpo luteo ed endometriosi è in genere agevole in ecografia. Non si può però esprimere un parere corretto se non si esegue direttamente l’esame. Ad ogni modo se le cisti scompaiono completamente è probabile che siano disfunzionali e quindi nessun problema. Esegua magari dei dosaggi ormonali completi.
Sicuramente, in attesa di decidere quando diventare mamma, può esser utile la assunzione della pillola.
Piccoli spot, saltuari, per uno o due giorni dopo il flusso, in genere non rivestono significato patologico. Se tale sintomo però fosse presente dopo ogni ciclo, magari per un periodo di giorni superiore, si potrebbe ipotizzare la presenza di un lieve deficit estrogenico.
Spero di avere chiarito i suoi dubbi.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo