Ritardo del ciclo dovuto a Polipo Endometriale - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Salve, ho 28 anni, le spiego la mia situazione. Ultima mestr. 28/11/15, il 10/12/16 ho avuto un rapporto non protetto, ma non completo, dal 12/12/16 ho iniziato ad avere perdite prima rosse e poi marroni (le perdite ematiche le avevo avute anche ad ottobre dopo circa una sett. dopo il ciclo ma dopo 3 4 gg erano sparite). Il 22/12/16 ho fatto una visita ginecologica interna, diagnosi: utero antiverso, a morfologia esterna regolare, ad ecostruttura nella norma. Endometrio in fase secretiva iniziale con zona iperecogena di 1.3 cm di diametro (polipo?). Annesso dx di 3.3 cm di diametro, microcistico. Annesso sx, prolassato nel douglas di 2.3 cm di diametro. Si consiglia isteroscopia diagnostica (l’ovaio microcistico l’ho avuto anche in passato infatti ho fatto anche una cura con pillola per 1 anno circa 6 anni fa). Il 28/12/16 ho avuto un altro rapporto non protetto non completo, il 29/12/16 mi sarebbe dovuto venire il ciclo ma ancora nulla, ho pero macchie ematiche sia rosse che marroni, e qualche fastidio alle ovaie tipo i doloretti prima del ciclo mestruale. Ora le mie domande sono queste: – Secondo lei c’è il rischio che potrei essere incinta? (non ho fatto il test perchè secondo me non c’è rischio) – inoltre l’isteroscopia me l’hanno data per il 22/2/16 e il 19/1/16 devo fare il pap test, ma avevo intenzione di cambiare ginecologa e andare da un’altra dott.ssa che presta servizio anche in ospedale e magari potrebbe farmela lei l’isteroscopia. Non so che fare, mi preoccupo, mi sento agitata, sono in confusione. Lei cosa mi consiglia? Grazie e scusi per il papiro

Redazione

Redazione

risponde:

L’unico mezzo sicuro per escludere o confermare un’eventuale gravidanza è il dosaggio della beta HCG plasmatica e l’esecuzione di un’ecografia.
Ad ogni modo, almeno dalle informazioni che fornisce, non dovrebbe essere in stato di gravidanza.
I polipi endouterini, anche se preferibilmente vanno asportati, non costituiscono significativo rischio di degenerazione. In alcuni casi possono creare problemi alle fasi iniziali di gravidanza, oltre che causare perdite ematiche in assenza di gravidanza. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo