Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, le scrivo solo per un suo parere in attesa della visita di controllo (l’ennesima). In data 5/05 ho subito raschiamento per aborto interno, dopo 30 giorni mi arriva il ciclo che praticamente non cessa per una ventina di giorni in cui ho avuto anche due episodi emorragici e da qui un controllo dove si evince questo residuo vascolarizzato, così prendo il Tranex per qualche giorno e in data 30/06 un nuovo ciclo.

Al controllo post ciclo le beta sono azzerate ma il residuo è ancora lì, non più vascolarizzato e con dimensioni leggermente ridotte. Il ginecologo mi prescrive la pillola Azalia per cercare di risolvere la situazione. Ho il prossimo controllo il 9 settembre, ad oggi non ho nessuna perdita. Secondo lei è possibile che sia andato via questo residuo non essendo più vascolarizzato e avendo le beta a zero? E nel caso ci fosse ancora, si può provare ad avere una nuova gravidanza?

Salve signora, la terapia medica con Azalia per almeno 3 mesi potrebbe aiutarla a risolvere definitivamente il problema. Se ciò non dovesse avvenire, sarebbe indicato rimuovere il residuo con un isteroscopia prima di intraprendere una nuova gravidanza.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie