Anonimo

chiede:

Da una visita che ho effettuato il mese di Giugno la mia ginecologa ha riscontrato un ingrossamento dell’atrio e del ventricolo sinistro più grandi del normale, così ho effettuato un’ecocardiografia fetale e il risultato è stato questo: “Situs solitus, concordanza atrio-ventricolare e concordanza ventricolo-arteriosa. Probabile stenosi aortica con dilatazione del ventricolo sx ed ipocinesia marcata delle pareti. Marcata dilatazione dell’atrio sx con valvola mitralica ipoplastica e con importante insufficienza. Non visualizzato il forame ovale.” Questo quello che riportano le conclusioni, io vorrei sapere se ho qualche possibilità che il mio bambino viva e che venga operato una volta nato. Aspetto una vostra risposta grazie

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Marika, la chirurgia cardiaca fetale ha fatto numerosi passi in avanti negli ultimi anni.
Sicuramente il quadro segnalato è impegnativo (non mi specifica però l’epoca di gravidanza), ma vengono corretti chirurgicamente quadri malformativi ancora più complessi.
Come le avranno già detto, dovrà partorire in centro di secondo livello con la cardiologia pediatrica attrezzata per stabilire le reali condizioni alla nascita e decidere la corretta terapia.
Presumo inoltre che quella cardiaca sia una anomalia isolata, con assenza cioè di altre malformazioni o di sospetti per sindromi e cromosomopatie.
Spero realmente che tutto si risolva nel migliore dei modi.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo