"Ho un polipo endometriale: posso fare comunque la PMA?"

Anonimo

chiede:

Buongiorno, ho 42 anni e cerco una gravidanza. Avevo deciso di intraprendere il percorso di PMA quando mi è stata diagnosticata una ciste endometriosica all’ovaio sinistro di 9 cm e un polipo endometriale. Mi è stato prospettato l’intervento in laparoscopia, che però fino adesso non ha avuto luogo in quanto in Piemonte tutti gli interventi non urgenti sono stati sospesi.

Nel frattempo ho iniziato la terapia con Dienogest senza interruzione e all’ultimo controllo la ciste si è ridotta a 4,6 cm in due mesi e mezzo di terapia. Secondo lei è possibile iniziare un trattamento di PMA o devo necessariamente aspettare l’intervento? I mesi passano ma la convocazione per l’intervento che non arriva mi demoralizza ogni giorno di più…

Buongiorno signora, il principale fattore limitante nell’ottenimento di un risultato nel suo caso è la sua età. A 42 anni le chance di riuscita sono di per sé non elevate.

Data la riduzione della cisti endometriosica con il Dienogest e i ritardi della chirurgia per il Covid, le suggerisco di realizzare un’isteroscopia operativa per il polipo dell’endometrio quanto più rapidamente possibile (prima dell’estate) e di procedere alla stimolazione ovarica in settembre. La cistectomia ovarica laparoscopica in generale (e nel suo caso specifico ancora di più) terminerebbe probabilmente per compromettere la sua riserva ovarica. Un saluto.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo