Pillola anticoncezionale e farmaci che ne diminuiscono l'effetto - GravidanzaOnLine

Pillola anticoncezionale e farmaci che ne diminuiscono l'effetto

Anonimo

chiede:

Le scrivo per porle una domanda sulla pillola anticoncezionale. Ho 37 anni, sono sposata da 12 e sono mamma di un bimbo di 8. In passato prendevo la pillola poi ho smesso prima della gravidanza, dopo il parto ho provato a riprenderla ma mi ha creato qualche problema (mal di testa il giorno del ciclo, ed amenorrea). Per un paio di anni abbiamo usato il preservativo, fino a 2 mesi fa… Infatti si è rotto ed ho dovuto prendere la pillola del giorno dopo, e siccome psicologicamente questa paura che possa succedere di nuovo mi blocca volevo prendere la pillola, solo che adesso soffro di disturbi allo stomaco, in passato ho avuto un ulcera (già guarita) ma soffro di reflusso e devo prendere dei farmaci se non erro sono inibitori della pompa protonica, sono OMEPRAZEN da 20 mg, RIOPAN e PERIDON. Volevo sapere se l’efficacia della pillola può diminuire con questi farmaci anche prendendoli la mattina e l’anticoncezionale la sera. Se non posso prendere la pillola quale metodo mi consiglia? Grazie per la sua risposta.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Lina,
i farmaci indicati non compromettono l’efficacia della pillola contraccettiva, meglio comunque, come dice lei, assumerli a distanza di tempo. In alternativa può prendere in considerazione l’anello vaginale Nuvaring, che agisce come la pillola, ma non coinvolge l’apparato gastrointestinale per l’assorbimento degli ormoni. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo