Anonimo

chiede:

Salve, il mio caso è piuttosto particolare (credo). Assumo la pillola da più
di un anno e ho sempre sofferto di ciclo irregolare, infatti non mi sono mai
venute nei 7 giorni di pausa. Il 17 settembre si erano regolarizzate dato
che mi erano venute nei giorni di sospensione. Purtroppo il 29 settembre a
10 giorni dalla fine della confezione si sono ripresentate e anche
abbondanti, specifico il fatto che non ho interrotto l’assunzione e in
precedenza non ho avuto problemi di salute o ritardi di
assunzione. Ora però sono preoccupata anche perché nel frattempo ho
continuato ad avere rapporti completi (anche nei 7 giorni di sospensione dal
10 ottobre al 17) e non sono ancora venute. Queste irregolarità possono
influenzare la funzione anticoncezionale del farmaco? Mi rivolgo a voi
perché con le precedenti irregolarità il mio ginecologo diceva di non
preoccuparmi, però dati gli ultimi avvenimenti sarebbe gradito un parere
esterno. Il mio timore più grande è un eventuale gravidanza e come
intervenire per cercare di rendere il mio ciclo più regolare. Vi ringrazio
per l’attenzione. Cordiali saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora Selena,
se ha assunto regolarmente la pillola, indipendentemente dalle perdite
ematiche intercorrenti, può stare tranquilla per la sicurezza
anticoncezionale. Il sanguinamento irregolare recidivante merita però
accertamenti clinici ecografici e/o isteroscopici, nonché la rivalutazione
del tipo di prodotto contraccettivo da usare. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo