Anonimo

chiede:

Salve, mi chiamo Alessandra ed ho 29
anni, prima gravidanza, data ultima
mestruazione 17/03/2012 e data
presunta del parto 22/12/2012. Nessun
problema fino alla 16a settimana.
Alla 19a settimana mi presento per
l’ecografia e viene riscontrato un
IUGR con oligoamnios e presenza di nodi
di notch. Mandata a Careggi mi
hanno sottoposta ad amniocentesi ed esami del sangue per verificare la presenza di un’infezione. L’esito degli esami è citomegalovirus: igg valore 6 con ricerca avidità impossibile da definire e herpes simplex igg 1 e 2 positivo; visionando tale esito il mio ginecologo dice che non è nulla di significativo. L’esito dell’amniocentesi non ha

evidenziato nessuna anomalia, ma la notte dopo aver effettuato l’amniocentesi sono stata ricoverata ed ho avuto un parto prematuro. La crescita del bambino era ferma alla 16a settimana. Cosa è successo?!

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Alessandra, purtroppo l’interruzione della crescita fetale è stata determinante per il parto prematuro. Non si scoraggi, attenda un anno per ricercare la nuova gravidanza. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo