Parto precipitoso | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentilissimo professore, volevo dei chiarimenti sul parto
precipitoso.
Ho 31 anni e ho partorito da qualche mese alla 38° settimana impiegando
solo
2 ore e mezzo dall’appianamento del collo dell’utero all’espulsione della
placenta con contrazioni quasi continue e molto intense. Ho riportato un
ematoma interno di circa 10 cm e alcuni punti per lacerazione. Volevo
sapere
se il mio è stato in effetti un parto precipitoso, se nel caso di una
seconda gravidanza ci sia probabilità di ripetere questo tipo di parto e
vorrei anche conoscere gli eventuali pericoli per me e per il bambino.
Volevo dei chiarimenti anche per quanto riguarda l’epidurale in quanto ho
avuto una reazione allergica con conati, vomito e una fortissima emicrania
che mi ha costretto ferma a letto per 4 giorni in ospedale ed ha impiegato
circa un mese prima di passare completamente.
La ringrazio anticipatamente per la cortese attenzione.

Gentile Rachele,
con un parto così veloce e, direi, fortunato, forse l’epidurale è stata
davvero un lusso che poteva evitare. Gli effetti indesiderati che ha avuto
sono previsti quali complicanze per fortuna rare. Anzi se c’è stato il tempo
di praticarla, evidentemente il parto non è stato poi tanto precipitoso.
Molte donne pagherebbero milioni per garantirsi un parto così e anche noi
medici siamo felici quando una paziente partorisce in pronto soccorso o
quando dobbiamo fare le corse per condurla in sala parto. Se si arriva in
tempo in ospedale, pericoli non ce ne sono. Ma anche partorendo in auto, il
massimo sarà solo il panico. Se si riesce a mantenere la calma, anche col
bimbo ormai nato, si può continuare una moderata corsa verso l’ospedale
senza particolari pericoli… sperando di non beccare il traffico!
Effettivamente il secondo parto potrebbe essere anche più veloce. Cordiali
saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo