Pantoprazolo in gravidanza - GravidanzaOnLine

Patrizia

chiede:

Egr. Dott. Comparato,
soffro di gastrite che mi causa episodi di extrasistole anche molto forti dopo pranzo o quando sono in posizione supina. Ho fatto cure molto forti senza guarigione, invece con la dieta naturale sono stata bene fino a quando ho assunto caffè per qualche giorno e mi è ritornata la gastrite con difficoltà digestive e extrasistolia.
Sto tentando di avere un bambino e non so se abbiamo concepito, il ciclo dovrebbe arrivare il 6,7 aprile.
La domanda è: posso assumere il pantoprazolo 40? Sul bugiardino c’è scritto che è meglio evitare. Temo di far dei danni all’embrione, ma sto molto male.
Grazie per l’attenzione.
Cordialità.

Gentile Patrizia,
il pantoprazolo risulta fra i farmaci non sufficientemente studiati in gravidanza. Questo non significa che debba essere necessariamente pericoloso. In caso di reale necessità potrebbe anche essere usato.
Un’alternativa è la ranitidina, farmaco forse meno efficace, ma lungamente studiato.
Ad ogni modo per avere dettagliate informazioni sui farmaci in gravidanza se vuole può chiamare il telefono rosso.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo