'Crescere senza padre influisce sullo sviluppo psicologico dei bambini?' | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve dottoressa, le scrivo perché ho una bimba di tre anni che praticamente non ha nessun rapporto con il padre. Ci siamo separati quando lei aveva due anni e da un anno, praticamente, lui non si interessa a lei e lei ha smesso di chiedere di lui: insomma, non hanno costruito nessun rapporto e lui è in tutto e per tutto un padre assente. Mi chiedo come questo possa influire sullo sviluppo della bambina. Sono molto preoccupata. La ringrazio per l’ascolto.

Gentile signora, certamente i genitori rappresentano dei modelli di vita e dei pilastri su cui ciascun bambino costruirà la propria vita. Pertanto l’assenza della figura paterna, proprio per le funzioni che idealmente rappresenta, da quelle affettive a quelle normative, può avere delle significative ripercussioni sullo sviluppo psicofisico dei più piccoli.

Tuttavia le capacità adattive dei bambini permettono agli stessi di essere maggiormente flessibili rispetto agli adulti e capaci di affrontare le sfide insidiose della crescita, soprattutto quando la figura materna riesce a compensare le mancanze significative, ad esempio facilitando la costruzione di altre relazioni soddisfacenti.

Sicuramente fare previsioni sul futuro sviluppo psicologico della sua bambina nello specifico non è possibile senza una conoscenza approfondita della situazione, ma qualora riscontrasse dei segnali di preoccupazione o sofferenza in sua figlia, si potrebbe rivolgere a un professionista dell’età evolutiva per intraprendere un percorso di accompagnamento genitoriale.

Potrebbe essere quella l’occasione per riallacciare i rapporti con il papà o per ricostruire nella psiche della bambina eventuali lacune affettive. A disposizione.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie