Morfologica: misure superiori alla norma! - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile Dottore,
avrei bisogno di qualche delucidazione dopo la morfologica.
La mia U.M. è 4/6, DPP 11/3. All’epoca della TN (dove le misure del feto
erano CRL 48, BPD 17) la DPP è stata ridatata al 18/3.
L’11/4 ho fatto la morfologica e le misure del bambino (maschio) sono: BPD
53, Femore 38/36, Circ. Cefalica 20,1, Circ. Addominale 16,4.
L’ecografista ha confermato la DPP al 18/3, indicando “sviluppo regolare
per
la 21+0”, mentre secondo il mio ginecologo il giorno della morfologica ero
alla 20a.
Le misure, confrontate con le tavole biometriche, risultano superiori alla
norma già per la 21+0 (sembrerebbero al 50° percentile per una 22a
settimana) e ancora più fuori norma se, come dice il mio ginecologo, fossi
alla 20a; quello che più mi ha colpita è la circonferenza cefalica, oltre
il
95° percentile per la 21a.
I miei dubbi sono: a che settimana mi trovo in realtà? Il bambino è troppo
grande? (specifico che io sono di costituzione minuta e sono attualmente
53,5 kg x 167 cm, quindi non in sovrappeso). La circonferenza cefalica è
preoccupante?
Grazie in anticipo per la sua risposta e cordiali saluti

Cara Lucia,
l’unico metodo per stadiare correttamente la gravidanza è l’ecografia.
L’accuratezza è massima soprattutto nelle prime settimane, epoca in cui la
possibilità di errore in più o in meno è di soli 3-4 giorni. Preferibilmente
la gravidanza dovrebbe essere stadiata entro la 18 settimana e non oltre la
22 sett. Quando, in assenza di patologie, la discrepanza fra epoca
anamnestica (calcolata in base alla data della ultima mestruazione) ed epoca
ecografica (calcolata in base alle reali dimensioni del feto) è uguale o
superiore ai 15 giorni, la gravidanza dovrà essere ridatata in base alle
misure ecografiche e questo anche per evitare false diagnosi di parto pre o
postermine. Credo di avere risposto al Suo primo quesito.
A riguardo delle dimensioni della testa, come ho più volte sottolineato in
altri miei post, un valore superiore alla norma, in assenza di alterazioni
di forma, struttura del cranio, massiccio facciale ed encefalo e di
alterazioni fetali in altri distretti, nonché in assenza di diabete
gestazionale, rappresenta nella quasi totalità dei casi, varianza
costituzionale.
Lo stesso discorso è valido per feti con crescita globalmente superiore
alla media.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo