Lui vuole mettere su famiglia… | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Cara dottoressa, la mia situazione è abbastanza complicata o
magari non proprio… ho 32 anni e dopo una separazione convivo da 1 anno e
sono innamorata e serena. Il mio compagno (che ha 36 anni, anche lui separato)
desidera in maniera quasi ossessiva di fare un bimbo e qui arrivano i
problemi; io lo desidero ma ho mille paure e insicurezze (il parto, la
responsabilità enorme per tutta la vita, il non essere all’altezza come madre, la coppia che si sfalda, la suocera per forza tra i piedi (che è già invadente di suo ecc. ecc.). Rifletto e cerco di guardarmi
dentro… forse non sono pronta, ma quando si è pronti? O si rimanda,
rimanda e mai si combina niente per la paura, maledetta paura!!! Bisogna
buttarsi con un pizzico di incoscienza e via… Non so, tremo e intanto lui
mi ha dato l’ultimatum, lui vuole mettere su famiglia, se non lo facciamo
entro 1 anno mi lascia. Dovrò forse lasciarlo?! A volte sembra che vuole
stare con me solo per fare un bambino…. Boh spero di sbagliarmi,
altrimenti ho sbagliato per la seconda volta… E basta chiudo con gli
uomini!
Mi dia qualche consiglio… Grazie per la pazienza. Saluti

Non c’è un momento della vita in cui si è sicuri di non poter sbagliare;
dunque bisogna rischiare. Il consiglio che posso darle, per cercare di
razionalizzare la sua paura, è questo: considerare che le storie con gli
uomini possono finire, mentre quelle con i figli no.
Un figlio dunque lo si deve mettere al mondo quando ci si può impegnare con
sé stessi a dedicare a questo nuovo essere umano, tanto affetto ed
attenzioni, almeno per i venti anni circa che seguiranno… La storia con il
suo compagno invece, se deve finire, finisce, a prescindere dal lieto
evento. Spero che questi due spunti la possano aiutare a prendere una
decisione.
Cari saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Psicologo