La piastrinopenia è da impedimento alla gravidanza?

Anonimo

chiede:

Gentile dottore, sono sei mesi che ho rapporti non protetti con
la
speranza di poter rimanere incinta, ma ancora niente! La mia preoccupazione
è quella di non poter avere figli in quanto all’età di 22 anni (ora ne
ho
31) mi hanno riscontrato il morbo di Werlhof ossia porpora trombocitopenica
ideopatica (piastrinopenia) che ho curato con il cortisone, ora il mio
livello delle piastrine è normale (215.000) e vado a controllo ogni 6 mesi,
ma da quando assunsi il cortisone circa 3 o 4 giorni prima del ciclo mi
compaiono delle perdite marroni come quelle che compaiono a fine mestruazione.
La ginecologa mi ha detto che normale… ma allora perché non rimango
incinta???
Grazie da

Gentile signora Rossella, la piastrinopenia non è impedimento alla gravidanza.
Vi sono molte cause più importanti e, in ogni modo, sei mesi di rapporti
liberi, senza fecondazione, non rappresentano affatto un sintomo di sterilità.
Abbia pazienza e se tra un anno non fosse successo niente, allora si preoccupi!.
Auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo