L’orgasmo femminile potrebbe essere pericoloso per la gravidanza? | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Segue una domanda sufficientemente imbarazzante… Siamo una coppia reduce da un aborto subito l’anno scorso per parto prematuro alla 23a settimana a causa di una insufficienza cervicale, quindi il cedimento del collo dell’utero. Lei ha 39 anni appena compiuti e dato il triste episodio trascorso, ci hanno giustamente consigliato di astenerci dai rapporti in questa nuova gravidanza alla 16a settimana. Vorremmo sapere se anche le contrazioni dovute all’orgasmo femminile stimolato dall’esterno sono pericolose quanto i rapporti completi e quindi rassegnarci ad ogni tipo di contatto, oppure qualche volta è concesso… Grazie.

Redazione

Redazione

risponde:

Premesso che la medicina non è affatto una scienza esatta e quindi molte situazioni sfuggono al controllo medico, direi che le contrazioni uterine indotte da un orgasmo conseguente ad un rapporto non completo, non dovrebbero influire più di tanto e quindi il rischio dovrebbe essere trascurabile. Ad ogni modo non si può mai dire, in quanto a volte esiste la goccia che fa traboccare il vaso. Secondo il mio parere, quando una gravidanza è progettata da madre natura per proseguire correttamente, segue la sua strada… quando invece madre natura decide di creare problemi, probabilmente non sarà un rapporto a scatenarli…
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo