Anonimo

chiede:

Gent. Dottore, ho 32 anni e sono alla mia terza gravidanza. Scrivo
per avere rassicurazioni sui risultati della minicurva glicemica che ho
effettuato alla 25^ settimana: valore a digiuno 77, dopo un’ora
dall’assunzione del glucosio 76. Il mio ginecologo è rimasto inizialmente
un po’ perplesso prospettando di ripetere l’esame, ma alla fine della
visita non mi ha prescritto nulla (nemmeno un regime alimentare mirato).
Ho letto la risposta a una precedente domanda su tale argomento in cui
rassicurava la paziente sui risultati dell’esame anche in funzione visto
che oltretutto non aveva precedenti famigliari. La mia perplessità
riguarda il fatto che ho tendenza ad aumentare molto di peso in gravidanza
(1^ gravidanza +20 kg, anche se partendo da sottopeso, 2^ gravidanza +15
kg, adesso, a 27 settimane +8 kg) e che il mio secondo bambino è nato
piuttosto cicciottello (4.2 kg per 52 cm). È secondo lei opportuno che
proceda ad ulteriori accertamenti?
Grazie anticipatamente

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Annalisa,
più che fare altre indagini, io cercherei di contenere l’incremento
ponderale e di limitare l’assunzione di carboidrati e comunque di cibi e
bevande zuccherate. Non è che il risultato del test possa variare questo
utile comportamento. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo