Il Clomid aumenta il rischio di Sindrome di Down? - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Gentile dottoressa, ho 39 anni, due figli e desidererei molto avere il
terzo (che non arriva). Ho fatto il monitoraggio dell’ovulazione
(prendendo Clomid, Gonasi e Progeffik), ho risposto bene alla cura (nel
senso che ho ovulato), ma non sono rimasta incinta. La ginecologa mi ha
invitato a proseguire per un paio di mesi col Clomid, ma solo ora ho
letto sul bugiardino che tale farmaco potrebbe aumentare la possibilità
di sindrome di Down… non è molto chiaro. Avendo già un’età a rischio
ed essendo contraria all’aborto, volevo sapere se effettivamente è
documentata una maggiore incidenza della sindrome di Down associata
all’assunzione del Clomid.
Grazie!

Redazione

Redazione

risponde:

Cara signora,
lei ha già un rischio più alto di avere un bambino
Down. Il clomid potrebbe aumentare di poco il suo rischio perché
induce una ovulazione forzata.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo