Idrope Fetale e Interruzione di Gravidanza - GravidanzaOnline.it

Anonimo

chiede:

Salve, ho interrotto pochi giorni fa la gravidanza alla 12 settimana, a causa di un igroma cistico 5.2 e idrope fetale. La scelta di interrompere è stata ancora più difficile visto il risultato negativo della villocentesi. La bambina non aveva nessuna trisomia e consideri che il bitest mi dava come risultato 1 su 1 Down ed Edward. Peccato che sbagliavano però… In poche ore, le più difficili della mia vita, ho dovuto prendere una decisione. Ora vorrei sapere se già dal primo ciclo potrei riprovarci e se è il caso di fare qualche esame particolare e se è probabile che si ripresenti l’idrope. Consideri che io do la colpa a 5 giorni di alte dosi di tetraciclina prese a dieci giorni dal concepimento, non sapendo ancora di essere incinta. Aspetto vostre notizie. Grazie, saluti

Redazione

Redazione

risponde:

In genere consigliamo qualche mese di attesa dopo un aborto per riprovare. L’idrope e l’igroma cistico sono molto frequenti in feti affetti da trisomie e cosi si spiega l’elevato rischio risultato dal test. Ma non si verificano solo nelle trisomie. Sono frequenti anche nei sindromici, nei feti con anomalie cardiache, con infezioni congenite e quant’altro. Quindi non si tratta di “sbaglio”, come lei lo ha interpretato, ma solo di un rischio elevato di trisomia non confermato. È sufficiente che nella prossima gravidanza faccia tutti i controlli previsti. Anzi, il risultato negativo della villocentesi potrebbe non rendere indispensabile ripeterla, a meno di altre indicazioni. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo