Anonimo

chiede:

Gentile dottore, scrivo al vostro sito per avere una conferma ed un incoraggiamento in un momento non molto bello della mia vita. Ho 31 anni, l’ultima mestruazione l’avevo avuta il 20 agosto 2003 e quasi subito avevo fatto il test scoprendo di essere incinta con somma felicità; poi sono cominciate delle perdite e, per farla breve, il 1 novembre 2003 ho subito l’asportazione della tuba sinistra in laparoscopia a seguito di una gravidanza extrauterina. Il mio ginecologo mi ha detto di riprovare ad avere un bambino già dopo 3 mesi dall’intervento (mi ha consigliato di affrettarmi a causa di “2 aree ipoecogene, come per miomi, di cui una ant. intramurale con diam. di 12mm ed una sottosierosa lat. dx di 8mm”). Psicologicamente in questo momento non me la sento di riaffrontare una nuova gravidanza per paura di dover subire nuovamente tutto quello che ho passato in quei due mesi, tuttavia la domanda che Le rivolgo è la seguente: non è troppo presto per una eventuale gravidanza? Aspetto con ansia una Sua cortese risposta e se ha qualche suggerimento o consiglio la prego di aiutarmi per uscire da questa situazione di incertezza e paura. Grazie,

Gentile Alessia,
i suoi due miomi sono davvero molto piccoli per preoccuparsi di già. Magari faccia dei controlli ravvicinati per verificare che non abbiano la tendenza ad accrescersi. Può anche darsi che rimangano di aspetto invariato per molto tempo, consentendole così di superare meglio lo stress psico-fisico. Però suvvia, entro qualche mese deve ritrovare una perfetta forma: non è il caso di piangersi addosso per molto ancora. Cordiali saluti e cari auguri.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo