Ho smesso di prendere la pillola e il ciclo non arriva | GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Buonasera, ho 26 anni e per 6 anni ho assunto ininterrottamente la pillola anticoncezionale “Arianna”. Devo specificare che prima dell’assunzione della pillola ho sempre avuto il ciclo puntuale come un orologio. Ora, però, sono molto in ansia perché desidero avere un figlio (sono sposata già da tre anni) ma, purtroppo, da quando ho sospeso Arianna (nel mese di aprile) non ho più avuto le mestruazioni. In data 28.08.2007 ho fatto la visita ginecologica e dall’ecografia (scrivo testualmente) è risultato: corpo dell’utero antiversoflesso di volume leggermente inferiore alla norma, a contorni regolari ed ecostruttura omogenea. Isteromentria Long. mm. 60.6, L.L. mm. 27.3, A.P. mm. 24. Echopattern endometriale iperecogeno, spessore max 2.8mm. Ovaio dx normale per forma volume ed ecostruttura dimensioni max 20.1 X13 si apprezza all’interno formazione follicolare di mm. 7.2. Ovaio sx normale per forma volume ed ecostruttura dimensioni max mm. 25.6 X15.6 si apprezza all’interno formazione follicolare di mm 8.9. Nel Douglas si apprezza modesta falda anecogena. Inoltre, nel mese di maggio ho fatto le analisi del sangue per rilevare la situazione ormonale ed in particolare: alfaproteine 2.5; testosterone 30; lh plasmatico 5.2; fsh plasmatico 8.9; 17 beta estradiolo 40; progesterone plasmatico 0.30; prolattina 5; ca 125 11.6; cea 1.5. Verso Ferragosto, infine, ho avvertito, dopo tanto tempo, i classici sintomi premestruali (gonfiore e dolore al seno e leggeri crampi al basso ventre) che ora sono scomparsi. Il ginecologo mi ha detto che ho l’ipofisi addormentata e per il momento mi ha prescritto per 10 giorni una capsula di Progeffik al dì in vagina. Inoltre mi ha detto che il mancato ciclo potrebbe essere addebitabile allo stress. La mia domanda è: riuscirò a tornare alla normalità? Quando potrei sperare in una gravidanza? La cura è giusta o resterò delusa? In attesa di una risposta saluto cordialmente.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, da quanto mi dice penso che il suo problema sia quello di ottenere l’ovulazione e, conseguentemente avere possibilità di ottenere una gravidanza. Consiglio pertanto una terapia per indurre l’ovulazione da valutare con il suo ginecologo o comunque con uno specialista in infertilità di coppia. Cordiali Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo