Perdite marroni prima delle mestruazioni - GravidanzaOnLine

Perdite marroni che poi diventano mestruazioni, cosa significa?

Penelope

chiede:

Gentile dottor Comparato, sono Penelope, ho 26 anni e le riscrivo perché mi ha sempre risposto e mi sono sempre servita dei suoi consigli e contenta del suo essere esauriente e chiaro nelle risposte. Si ricorderà che le parlai di una mola parziale seguita a un aborto, ora sono a posto con gli esami già da un po’ (Beta hCG) e vorrei poter ritentare. Leggendo in giro però, ho notato che si parla di spotting marrone per 3 giorni prima delle vere mestruazioni e lo si associava a una probabile carenza di progesterone. Ora, io vorrei ritentare una gravidanza, ma anche io è due anni (mai successo prima) che appunto ho per 3 giorni perdite marroni e poi diventano mestruazioni vere al 4 giorno, ogni 29 giorni. Sono regolare, però questa cosa mi sta mettendo dei dubbi… Quando lo dissi alla ginecologa disse che è normale e che tantissime donne hanno queste perdite marroni prima del ciclo, che non è nulla. Alla base di ciò che leggo in giro le chiedo: dovrei far dei controlli (se si quali, assumere medicinali e quali) o non necessariamente avere queste perdite marroni per 3 giorni prima delle mestruazioni dev’essere considerato un problema? Potrei a causa di questo incorrere in un altro aborto se non intraprendo cure prima di una gravidanza? Lo chiedo perché piuttosto che rivivere quell’esperienza, vorrei rimettere le mani avanti e aspettare… Mi può dare consigli e spiegazioni? La ringrazio infinitamente.

Cara Penelope,
delle perdite marroni prima del ciclo possono riscontrarsi sia nelle carenza progestinica, che come variante normale.
Per cautela sarebbe opportuno eseguire un monitoraggio del follicolo, con particolare riferimento allo studio morfologico e vascolare del corpo luteo, associato a dosaggi seriati del progesterone. In caso di accertata carenza progestinica, è utile somministrare nella seconda metà del ciclo e, in caso di gravidanza per i primi 3 mesi, un progestinico per via vaginale. Personalmente sono favorevole alla somministrazione del progesterone, in caso di pregressi aborti, anche in assenza di una accertata carenza, ma in questo caso i pareri sono discordi. Tenti con serenità una nuova gravidanza e vedrà che tutto andrà per il meglio. Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo