Gravidanza: dolore di pancia e bruciore - GravidanzaOnline

Anonimo

chiede:

Salve. Mi chiamo Anna e ho 30 anni. Mese scorso, il 14 novembre ho perso la mia prima gravidanza. Ero 7 + 2, ma il feto era morto da prima, da circa 4 settimane. No lo so fino oggi se la causa poteva essere la radioterapia di mia suocera, anzi la brachiterapia che ormai l’ha finita. Io non sapevo di essere incinta, ma appena lei mi si è avvicinata dopo aver fatta, ho avuto i dolori di pancia per due giorni e il bruciore. I dottori dicevano che la sua cura non deve portarmi nessun danno. Comunque anche la misura del feto era proprio di 4 settimana, erano i giorni quando sono andata con lei a fare la cura. Dopo il aborto di 14 novembre (spontaneo senza raschiamento), ho avuto solo un rapporto il 9 dicembre. Non credevo nemmeno che sarà possibile rimanere incinta quel giorno. Ho fatto il test settimana fa, perchè subito dopo rapporto ho avuto le nausee forti e giramenti di testa, come con altra gravidanza, il test era positivo. Le mie domande sono due. A questo punto dopo un aborto di 14 novembre e il rapporto il 9 dicembre come devo contare le settimane di gravidanza? E poi ieri ho avuto i dolori di ovaie e la pancia, ho chiamato il mio dottore ma mi ha detto che ancora è prestissimo di fare la visita. Oggi invece non ho dolori ma il bruciore? Sono stressatissima perche penso che va a finire come altra volta. Anche perchè mi sono scomparse le nausee. Spero di essere capita e ringrazio per eventuale risposta.

Redazione

Redazione

risponde:

Esegua un dosaggio della beta hcg plasmatica ogni tre giorni circa, ed un’ecografia transvaginale ad altissima definizione. Soprattutto grazie all’ecografia, si potrà studiare e stadiare correttamente la gravidanza appena la camera ovulare sarà visibile.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo