Anonimo

chiede:

Buon pomeriggio, sono al terzo mese di gravidanza e praticamente da sempre soffro di extrasistole ma, a parte qualche goccia per calmarmi, non ho mai preso nulla di più. In gravidanza le sto avvertendo più spesso. È normale? Si può prendere qualcosa? Ho un prolasso della mitrale, mi hanno detto che possono essere imputabili anche a quello. È vero? Grazie.

Dott. Sandro Zucca

Dott. Sandro Zucca

risponde:

Buongiorno, non sono un cardiologo, ma posso certamente dirle che che un modesto prolasso della mitrale, tale che consenta di svolgere le usuali occupazioni domestiche, non causa normalmente alcun problema in gravidanza.
Qualche lieve extrasistole (è possibile che nei prossimi mesi se ne presentino di più) non compromette nulla, ma può essere noiosa per la gestante: divenissero troppo insistenti possono essere fatte terapie, solo su consiglio dello specialista, per ridurle con farmaci della classe dei beta-bloccanti. Lei parla di gocce: questo ovviamente non mi dice nulla e quindi non so cosa dirle. Ne discuterà con il suo medico al prossimo incontro prenatale.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie