Endometriosi, utero retroverso e concepimento - GravidanzaOnLine

“Con l’endometriosi e l’utero retroverso ho possibilità di rimanere incinta?”

Ramona

chiede:

Salve, ho 29 anni, operata a gennaio per la seconda volta in laparoscopia per cisti endometriosiche. Dai primi di marzo io e mio marito stiamo provando ad avere un bambino: stiamo cercando di avere rapporti nel periodo dell’ovulazione, ma fino adesso non ci sono stati risultati. Lui ha già fatto lo spermiogramma ed è sempre andato tutto bene. Con l’endometriosi e l’utero retroverso quante probabilità ci sono di rimanere incinta in modo naturale? Cosa possiamo fare? Grazie in anticipo!

Dott. Sandro Zucca

Dott. Sandro Zucca

risponde:

Buongiorno Ramona, non conoscendo con precisione la sua situazione anatomica e clinica è impossibile esprimersi con certezza. Certo è che ha subìto due interventi chirurgici per endometriosi, e quindi probabilmente ovaie e tube non sono messe benissimo. Ricordiamo anche che l’endometriosi stessa è una delle principali cause di infertilità. Qualora dopo 6-8 mesi di ricerca  non fosse ancora riuscita ad avviare la gravidanza, è opportuno che si candidi per una FIVET o ICSI, ovvero fecondazione in provetta. Auguri che qualcosa succeda presto. Dimenticavo: se il test di gravidanza diverrà positivo, già dopo 10 giorni di ritardo faccia un’ecografia, per essere certa che l’uovo si sia posizionato correttamente in utero.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Rating: 5.0/5. Su un totale di 2 voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Psicologo

Categorie