Emorragia intraventricolare - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve,
sono una mamma (di 36 anni) di 2 splendidi bambini di 4 e 2 anni. Il secondo figlio ha avuto una piccolissima emorragia intraventricolare che gli ha causato la dilatazione del ventricolo cerebrale destro, al 5° mese di gravidanza. Alla nascita è stato operato tramite endoscopia e sono riusciti a risolvere la situazione (la dilatazione era rimasta stabile a 13 mm) aprendo il forame di Monro che si era ostruito. Ora il bimbo sta bene, ha solo un piccolo problemino al piede sinistro ma i fisioterapisti sono molto ottimisti.
Fino ad ora non si è capita la causa di questa emorragia (ho fatto la funicolocentesi e non ci sono difetti cromosomici).
Se io volessi provare ad avere un terzo figlio ci sono maggiori rischi? Sono alte le probabilità che possa ripetersi un evento simile? Oppure la cosa è casuale?
Spero in una vostra risposta.
Grazie
Saluti

Redazione

Redazione

risponde:

Le emorragie cerebrali fetali sono rare e di solito occasionali. Quindi con ogni probabilità, non si ripeterà ad una prossima gravidanza.
Esegua ad ogni modo tutti gli esami pregravidici, comprensivi di valutazione autoimmunitaria, microbiologica e coagulativa.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo