Sveva

chiede:

Buonasera dottore, Sono in gravidanza e ho un utero bicorne, operato con metroplastica. Alla 18ª settimana la mia ginecologa mi ha riscontrato l’utero contratto e una cervicometria di 33mm: sto facendo una terapia con progeffik (un ovulo la mattina e uno la sera), punture di Lentogest ogni 3 giorni e un cucchiaino di magnesio al giorno.

Mi chiedo come si faccia a riconoscere l’utero contratto dai movimenti del feto o da quelli intestinali. Sto osservando un riposo quasi assoluto, a parte qualche breve passeggiata al giorno. C’è altro che posso fare per mantenere l’utero rilassato?

Dott. Giulio Lanzi

Dott. Giulio Lanzi

risponde:

Gentile Sveva, probabilmente il suo utero era setto e non bicorne ma la cosa non è rilevante in questa sede. La terapia in atto è del tutto adeguata. Le contrazioni sono riconoscibili dall’indurimento della parte bassa dell’addome e dalla sensazione di dolore mestruale.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo

Categorie