Discrepanza nella misurazione del feto - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, ho 24 anni e sono alla terza gravidanza (ho due bimbi di 3 e 2
anni). Il quesito è il seguente: il 23 giugno ho effettuato la prima
ecografia ed
è stata rilevata una discrepanza tra il conteggio fatto dall’ultima
mestruazione e la misurazione del feto. All’epoca dell’ecografia
credevo
di essere alla 14a settimana, mentre risultò fu che fossi appena
alla 12a
+1. La mia ultima mestruazione risale al 19 marzo ed io ero
abbastanza
sicura che il concepimento fosse avvenuto il 6 aprile. Il 23 aprile,
avendo mancato le mestruazioni (che sono sempre precise e ogni 32
giorni
circa), ho effettuato il test di gravidanza in casa, che è risultato
positivo. Per dare un quadro generale aggiungo che il mio ultimo
figlio è nato il 16 luglio ’06 e che, avendolo allattato fino al 28 maggio di
quest’anno, non ho avuto il mio ciclo fino al 12 dicembre ’07. I
seguenti
periodi mestruali si sono verificati il 14 gennaio, poi il 15
febbraio,
poi il 19 marzo, che è stato, appunto l’ultimo.
A questo punto, la mia domanda e la mia paura sono queste: essendo
abbastanza certa del giorno del concepimento, ed essendo stata
fertile
intorno a quei giorni, com’è possibile questo disaccordo di due
settimane? Il fatto che il mio bimbo sia più piccolo potrebbe forse
invece essere sintomo di qualcosa che non va? O sto soltanto
ingigantendo una cosa che non esiste? È possibile avere una spiegazione di come
sia
possibile che, secondo questi nuovi calcoli, io sarei dovuta rimanere
incinta intorno al 15 aprile? Sarei stata ancora fertile? E ancora,
essendo ancora fertile, possibile che il 23 aprile il test
casalingo mi
risultasse già positivo? Spero di essere stata chiara e mi auguro di
cuore di ricevere presto una vostra risposta perchè questo piccolo
dubbio, forse da niente, si sta insinuando nella mia testa ogni
giorno di
più!!!
Ringrazio anticipatamente e vi porgo i miei più cordiali saluti
con tanti
complimenti per questa rubrica on-line e per la vostra inesauribile
pazienza e costanza nel rispondere a tutte noi!

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Karen,
l’ovulazione può in teoria avvenire in qualsiasi momento anche in
soggetti che hanno mestruazioni puntuali e regolari. Inoltre anche
l’annidamento a volte può richiedere un po’ più di tempo. Direi che in
presenza di perfetta normalità ecografica, la cosa più probabile è
quella che la gravidanza sia iniziata in ritardo. Per eccesso di zelo può controllare l’incremento biometrico dopo circa 10 giorni mediante eco.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo