Anonimo

chiede:

Gentilissimo dottore, sono incinta di 21 settimane ed è la mia prima gravidanza. Ho fatto l’ecografia morfologica dalla quale risultano i seguenti parametri: DBP 54 mm, DFO 66mm, CC 182 mm, DAT 55 mm, CA 150 mm, FEM 34 mm, OM 33 mm con placenta posteriore di primo grado. È stata segnalata una minima bilaterale ectasia dei bacinetti renali fetali (DAP 4mm). Sono molto in ansia e vorrei sapere che cos’è e quali problemi può dare. La ringrazio anticipatamente.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Simona,
la dilatazione dei bacinetti renali viene considerata un soft marker di
possibile cromosomopatia, fra cui la Sindrome di Down. Si definisce “soft”
proprio per lo scarso peso. In sostanza, da sola, si ammette che innalzi
l’incidenza di tali anomalie in misura irrilevante. Inoltre la sua
significatività aumenta quando il riscontro avviene alla 16a settimana.
Comunque, quando isolata, come nel suo caso, non desta particolare
preoccupazione. Invece, se in associazione con altri segni, come quelli
citati spesso nei vostri quesiti (le cisti dei plessi corioidei, la golf
ball, l’aumento di spessore della plica nucale e ogni pur piccola
malformazione), partecipa anch’essa all’aumento del rischio per
cromosomopatia, per cui si impone la cariotipizzazione del feto. Cordiali
saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo