Anonimo

chiede:

Buongiorno, intanto mi presento e Vi espongo la mia questione. Sono una donna di 33 anni, io e mio marito siamo sposati da poco più di otto mesi. Prima del matrimonio non abbiamo mai avuto rapporti, per una nostra scelta… E sin dall’inizio della vita matrimoniale, siamo alla ricerca di un figlio. La mia ginecologa mi ha fatto effettuare i seguenti esami di sangue: esame emocromocitometrico, emoglobine, anti toxoplasma, anti rosolia. Gli esami del sangue hanno dato risultati ottimi, e fortunatamente la rosolia l’avevo già avuta. E dal mese di novembre assumo l’acido folico. Poi lei stessa ha eseguito lo striscio ed il pap test… Anche questi perfetti! Grazie al metodo billings, abbiamo potuto constatare la regolarità dei cicli, e la regolarità dell’ovulazione. Il ciclo arriva sempre dopo 14/16 dal picco del muco cervicale… che arriva all’incirca al 10° o 11° giorno del ciclo, nei primi due/tre giorni è giallino, cremoso e poco filante, e per altri due giorni è trasparente, filantissimo come la chiara d’uovo… estendendosi anche per diversi cm tra pollice e indice! E dopo il picco, sia il muco che la sensazione di bagnata/acquosa terminano. Quindi la mia ginecologa mi ha tranquillizzato dicendomi, che è tutto in regola… Ma visto che è tutto a posto, come mai dopo 5 tentativi, io e mio marito non riusciamo ad aspettare ancora un figlio? La mia ginecologa sostiene, che dobbiamo avere solo pazienza ed aspettare, perché in media occorrono più tentativi… e sino ad un anno non bisogna preoccuparsi… Ma desideriamo moltissimo diventare genitori!!!!!!! Le avevamo chiesto se era opportuno che mio marito facesse lo spermiogramma e la spermiocoltura, ma ci ha detto che non è ancora necessaria, visto che ha 32 anni, e che non ha avuto mai nessun problema. Vi voglio quindi chiedere di darmi un consiglio, e se la situazione rientra nella normalità, se per l’appunto occorrono diversi tentativi prima di rimanere incinta. Mi scuso per la lunghezza della e-mail, ma spero di avere esposto al meglio la mia situazione. Vi ringrazio anticipatamente, per il Vs tempo, e spero che possiate rispondermi! Distinti saluti.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile Signora, la situazione rientra nella normalità e da un punto di vista medico non è indicato eseguire accertamenti prima di un anno di rapporti non protetti. Comunque, se desidera, suo marito può eseguire un esame del liquido seminale, per avere una valutazione su come vanno le cose. Auguri

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo