Anonimo

chiede:

Buongiorno dottoressa, sono Cristina e ho 28 anni, il 9 maggio mentre facevo
un controllo per sentire il cuore della bimba mi han detto che non c’era
più il battito, ma il giorno prima andava tutto ok. Un mese prima il mio
ginecologo ha notato un ritardo della crescita di 2 settimane ma senza
farmi fare ulteriori esami mi ha
prescritto: biarginina, elevit, nettarplus, mag2, gravigil
dha, ferrodep, clexane. Ho seguito la cura, riposo assoluto e tanta
acqua. Oggi ho ritirato gli esami dell’autopsia di mia figlia e la mia
cartella clinica. Il valore del d-dimero è 2316 prima del parto e più di
1000 dopo. Su internet ho letto che se questo valore è alto bisogna far
nascere prima il bimbo e che la causa della crescita lenta può essere
questo e forse anche dell’arresto cardiaco. Quando il ginecologo si è
accorto della poca crescita era obbligato a farmi fare questo esame? Posso riavere figli? Quando posso riprovarci visto che il 9 maggio del 2008 ho
perso un figlio all’11 settimana? Si poteva evitare la morte? Può crearmi altri
problemi il d-dimero? Scusi per gli errori di scrittura e le troppe domande,
ma sono disperata, per favore, può aiutarmi?

Redazione

Redazione

risponde:

Cara Cristina,
a che settimana era quando il battito non si è più visto? Le consiglio di
fare ulteriori controlli ematologici e di riprovare ad avere figli prima
possibile.
Cordiali saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande
Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Specializzazione

  • Ginecologo