Anonimo

chiede:

Buonasera. Mia moglie é incinta di circa 5 settimane ma, solo dopo la prima
visita, le é stata riscontrata la presenza di una cisti ovarica, provocata
dalla precedente gravidanza. Il nostro ginecologo ha detto che nel 90% dei
casi queste cisti tendono a riassorbirsi entro la dodicesima settimana, ma
se così non fosse la gravidanza potrebbe essere a rischio? Oppure ci
potrebbero essere problemi col parto? Grazie. Arrivederci.

Redazione

Redazione

risponde:

Da quello che mi scrive posso solo esprimere un giudizio generale…
Spesso all’inizio della gravidanza, il corpo luteo, struttura che “sostiene” la gravidanza per i primi tre mesi, assume un aspetto cistico. Credo sia questo che intendesse il suo medico.
In tale evenienza, tale struttura in genere si riassorbe gradualmente dalla 12 settimana circa in poi e quindi costituisce varianza normale.
Quindi nessuna correlazione con la precedente gravidanza.
Diverso è il discorso che riguarda eventuali cisti preesistenti la gravidanza che occorre studiare dettagliatamente per potere avanzare un orientamento diagnostico.
Un saluto

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo