Ciclo prolungato - GravidanzaOnLine

Anonimo

chiede:

Salve, avrei bisogno di un consiglio.
Ho 26, il mio ciclo è sempre stato pressoché regolare, ogni 22 gg circa.
Premetto che ho utilizzato la pillola solo a 14 anni e per 3 mesi per curare una cistite che è poi sparita e che ho tenuto sotto controllo annualmente. Non ho mai avuto grossi problemi fino a circa un anno fa, quando sono comparsi lievi e saltuari dolori durante e/o dopo i rapporti, e anche durante la giornata, forti fitte estemporanee al basso ventre: ho eseguito esami ormonali e visita ginecologica lo scorso anno, tutto bene. A fine luglio ho iniziato il trattamento con il Nuvaring, la notte stessa sono stata molto male: nausea e vomito per molte ore che mi hanno spinta ad andare in ospedale perchè era incessante (la nausea e il mal di stomaco mi è durato fino a fine agosto..). Nel mese di agosto non ho interrotto l’anello per posticipare il ciclo (l’ho tenuto per 10 gg oltre le 3 settimane, avendo letto che era possibile farlo). Il ciclo successivo è stato normale, ma non ho reinserito l’altro anello a distanza di una settimana. L’ho stoppato per un mese durante il quale per la prima volta finora ho avuto un ritardo di 4 gg (avevo avuto un rapporto col mio compagno non protetto, con coito interrotto). Appena mi è ritornato il ciclo, ho reinserito l’anello e, ancora una volta, ho avuto nausea e vomito, al ché ho deciso subito di toglierlo.
Da allora (28 settembre) ho ancora perdite! Sono ormai 9 gg.. Non mi è mai successo prima. Le perdite non sono molto abbondanti (non le ho mai avute molto abbondanti) ma continue. Ieri pensavo stessero passando, poiché erano davvero scarse, ma stamattina sono ritornate come prima.
Ho deciso di fare una visita ginecologica, che però è tra circa 10 gg e sono un po’ preoccupata.
Cosa ne pensa? Grazie infinite.

Redazione

Redazione

risponde:

Gentile signora, penso si tratti semplicemente di intolleranza agli ormoni contenuti nel nuvaring ed ad un malassorbimento del farmaco. Pertanto va bene la visita ginecologica ma occorre attendere anche che il farmaco smetta la propria azione.
Saluti

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo