Anonimo

chiede:

Salve, ho 24 anni e sono alla mia seconda gravidanza, alla 11+6. Ho fatto il bitest e la translucenza nucale… i risultati tra le due sono stati molto discordanti. La nt è di 1,50 mm, la crl di 54,0 mm. trisomia 21 rischio base: 1:955 RISCHIO CORRETTO: 1:4775 . mentre invece dal BITEST rischio per età: 1:949 rischio biochimico 1:434 rischio combinato 1:1646. È possibile che il risultato sia stato alterato dal progesterone che sto prendendo per un distacco di placenta, uno al polo superiore di 15mm e un altro in quello inferiore di 13mm??? È possibile ripetere il BITEST? Perché dover aspettare 4 settimane per poter fare il tri-test è un angoscia…. mi sono documentata e i pareri sono veramente contrastanti, da ginecologo a ginecologo. Grazie mille

Redazione

Redazione

risponde:

I risultati non sono discordanti. Il secondo e ultimo test combina il rischio di base, quello del test ecografico e quello biochimico. Così accade che il solo test ecografico della translucenza nucale le ha abbassato il rischio a 1:4775, un rischio molto basso. Il rischio biochimico invece è risultato più elevato rispetto alla sola età e quindi combinandosi con quello ecografico ha dato un risultato comunque buono, ma inferiore a quello precedente. Il concetto è che questi test sono calcolati in maniera sequenziale: cioè ogni volta che si fa un test si ottiene un risultato che rappresenta quello di base per il test successivo. Sono concetti statistici e matematici, abbastanza difficili da digerire, anche per noi operatori: questo è il motivo per cui ha trovato pareri discordi. In conclusione il risultato sul quale fare tutti i suoi ragionamenti è l’ultimo, cioè 1:1646, un risultato comunque molto buono, che non costituisce indicazione ai test invasivi. A mio avviso inutile fare il tritest. Se non riesce ad accettare questo risultato che è già buono, tanto valeva non sottoporsi a questi test. Legga il mio articolo sul bitest, e avrà ulteriori chiarimenti. Cordiali saluti.

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Fai la tua domanda Tutte le domande

Specializzazione

  • Ginecologo